How to make a difference? Go-Green with food.

This is a different dish…
Non è un uovo verde. E’ un avocado ripieno. 
Faccio un passo indietro.
Prima di entrare con la lente d’ingrandimento in questa ricetta, voglio precisare che questo è il post più green che abbia mai fatto ad oggi, e tutto ciò non a caso. Ieri, finalmente, c’è stata la premiazione dei nostri project work al teatro centrale Carlsberg di Roma. E’ stata una bella giornata, ricca di soddisfazioni. Sono fiera del mio gruppo, abbiamo vinto. Sono fiera del giudizio positivo della commissione, del lavoro di squadra che ci ha portati al successo, delle idee vincenti del nostro piano di comunicazione. Il nostro era un piano very different e oggi ho deciso di godermi questo momento festeggiando con un piatto different e green, facendo onore ai messaggi chiave veicolati dal nostro progetto e alla Drink Different Area di Roma che ci ha regalato intensi momenti di emozione, tanta formazione e tanto fun!
Ci pensavo già ieri. Fare un piatto green. Originale, buono e innovativo.
Il tema del green è sempre più presente nell’agenda pubblica e sociale. Il mondo si sta dirigendo in questa direzione, attento alla tematica della sostenibilità ambientale, educando e orientando l’azione civile verso pratiche e consumi green, verso stili di vita consapevoli. Il mondo del food e del beverage sono i settori che possono davvero apportare una differenza significativa in tema. L’attenzione verso uno stile di vita alimentare sano, l’attenzione posta nella scelta delle materie prime e di metodi di cottura veloci, non impattanti, stanno diventando vere e proprie consapevolezze culturali. Anch’io, nel mio piccolo, sto sempre più ricorrendo a cibi “naturali”, utilizzando molte verdure e tanta frutta. Sperimentando accoppiate nuove, piatti veloci e creativi preparati nel giro di poco tempo, con tempi di cottura brevissimi. Il piatto di oggi ne è l’esempio. Il più significativo. 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ho svuotato un avocado, riempiendolo di straccetti di tacchino aromatizzati di prezzemolo e aglio. Ho semplicemente passato i pezzetti di tacchino nella farina, poi ho messo un filo d’olio in pentola, ho fatto rosolare il mix di prezzemolo e aglio tritati e successivamente ho aggiunto il tacchino. Dopo 5 minuti ho unito qualche pezzetto d’avocado, facendo cuocere insieme per un altro minuto il tutto. Ho sistemato tutto dentro un avocado svuoltato dei pezzi che ho utilizzato per la preparazione della carne. Poi, ho decorsato con spicchi di avocado e crostini al finocchio con due cucchiaini di pesto fresco.
 
Come al solito, la preparazione del mio piatto deriva da una serie di immagini mentali e da un processo creativo per mezzo del quale accoppio elementi, sapori e colori nella definizione di un significato simbolico. La giornata di ieri è stata fondamentale per questo. La forma dell’avocado, i colori stessi di questo frutto tropicale che si susseguono d’intensità a creare un climax cromatico, sono elementi che rappresentano per me le varie fasi di un percorso. L’inizio, il durante, la fine. Strati che si susseguono, profondamente legati portano inscritti i segni del livello che li precede. Pezzi messi assieme a formare un tutto ricco di valore. E io che mi rifletto nelle forme che mi circondano, nelle cose che mangio, nei momenti che ritraggo con la mia reflex. E ogni volta che scopro qualcosa di nuovo, lì quando riesco a cogliere quella sfumatura different, mi accorgo di come tutto, velocemente, e irrimediabilmente, mi sfugga dagli occhi, dal palato, dalle mani. Tutto si consuma. Per fortuna, mi rendo conto di vivere all’interno di un flusso, un viaggio che scorre tra il mio nucleo interno e il mondo esterno.
E ciò che resta, impossibile da stringere in una mano, lo conservo dentro, ne faccio tesoro, intanto che il mondo va portandosi dietro pezzi di me. 
 
 
Annunci

Pubblicato da

Foodiana

Ho l'animo nomade, lo spirito mutevole, i piedi per terra, la testa per aria e le mani nel digital. {food lover, addicted to social media, art and travelling} Paris - Turin - Sicily

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...