What shall we eat? Pinterest’s recommendations

Questo mio post non avrà mie immagini, nè tratterà di una ricetta. Cioè, qualcosa di simile ma di tutt’altro sapore. Stavolta voglio condividere con voi l’idea che mi sto facendo su Pinterest, il social media del momento, il supermegaultra contenitore di immagini di ogni genere. Il luogo ideale dove un “foodie” vorrei trovarsi a sguazzare. La vetrina virtuale per gli appassionati del vizio capitale in questione e non solo vince per essere un labirinto senza uscita per chiunque provi a entrarci. Io, personalmente, colleziono immagini -prevalentemente di food- tra le mie bords, pinno persone che non conoscerò mai nella mia vita, metto dei gran like e mi diverto a navigare all’interno di questo mare di roba dolce, buona e che male non fa, visto che si guarda ma non si mangia! 🙂
Ciò che prima era un bene di prima necessità, su Pinterest è avvolto dalla patina della gloria e vestito di raggiante bellezza. Si collezionano immagini di food non tanto perchè si avrebbe voglia di un bel piatto di carbonara in quel momento o di una fetta di quell’appetitoso quanto ipercalorico cheesecake, quanto piuttosto per avere qualcosa di “bello” nella propria bacheca da offrire agli altri “visitatori” del proprio mondo virtuale. Ecco, ti offro un muffin glassato che ho “pinnato” da qualche parte, qui sul web. Domani, se passi ancora, ti offrirò un primo magari, o un bella tavolata imbandita a colazione american style. In altre parole, Pinterest offre cibo, aggratis, agli occhi e facendolo conduce in una dimensione multistrato di sogno, emozione, calore. Le immagini diventano espressione del food-design più ricercato. Vincono i minimalismi e le forme geometriche semplici, lineari dai toni avvolgenti. Si diventa dei veri esperti del mondo della cucina virtuale a 360°, questo con l’opportunità di organizzare la propria parete infinita in altre altrettante infinite board, sempre più specifiche legate al food.
Sicuramente si tratta di un territorio nuovo che si presenterà più chiaro ai food blogger e amatori tra un po’ di tempo, quando saranno stati loro stessi ad aver imposto delle dinamiche. Ciò che è certo è che siamo all’interno di un frigo senza fondo, di una tavolata senza fine dove, però, non si tocca niente. E mentre gli occhi godono ci si ritrova, insieme, perfetti sconosciuti accomunati dall’attività di pinning e dalla voglia golosa di condividere portate da sogno che non si materializzeranno mai sulle nostre mense reali, sempre se quest’ultime esistano veramente!
Per approfondire il discorso rimando al mio articolo recentemente pubblicato su www.scattidigusto.it
Annunci

Pubblicato da

Foodiana

Ho l'animo nomade, lo spirito mutevole, i piedi per terra, la testa per aria e le mani nel digital. {food lover, addicted to social media, art and travelling} Paris - Turin - Sicily

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...