Vegetable carbonara: the greener the better!

HOW TO MAKE THE PERFECT CARBONARA

Ta-dan! La carbonara di verdure è bella e servita.
Io ne racconterò la storia.
Questo piatto brilla di luce propria. E’ un perfetto mix cromatico di genuinità, realizzato con due tipi di verdure speciali: zucchina e radicchio. Probabilmente ho scelto di utilizzare queste due verdure perchè i miei sensi le prediligono rispetto alle altre. Amo gli ortaggi di colore verde, così come il sapore amarognolo del radicchio crudo che, grazie al suo intenso rosso variegato va a nozze con il verde complementare delle zucchine. E non è poco. I colori sono importanti. I più grandi impressionisti, tra cui Monet, devono la loro fama ai giochi cromatici presenti nei loro dipinti. Utilizzando i colori complementari viene esaltata la dimensione luminosa che conferisce alla composizione maggiore intensità visiva. Nel caso della mia carbonara, l’accostamento cromatico verde-giallo-rosso ha compensato la scarsa luce della stanza e ha conferito intensità alle immagini. E intanto che ogni colore viene immancabilmente influenzato da quello vicino,  il sapore dolce delle zucchine si mischia al gusto croccante del radicchio crudo, creando un gusto armonioso per il palato.
Se è vero che noi siamo quello che mangiamo allora dovremmo cercare di consumare radicchio e zucchine quanto più possibile per l’elevata quantità di vitamine e nutrienti contenuti in queste verdure. La zucchina, comunemente nota per la sua versatilità in cucina, è ricchissima d’acqua.
L’alta digeribilità, proprietà antiossidanti e disintossicanti ne fanno un elisir di bellezza. http://www.giallozafferano.it/ingredienti/Zucchine. A questo si aggiungono le proprietà depurative del radicchio, verdura anch’essa ipocalorica. http://www.yourself.it/le-proprieta-nutritive-del-radicchio/.
E come in ogni carbonara che si rispetti non devono mancare le uova, anche in questa mia le uova rappresentano un ingrediente strategico per dar gusto, amalgamare i sapori e dar colore al piatto. Ho utilizzato due uova speciali, direttamente provenienti dal pollaio di una mia amica. E per ultimo – non meno importante degli altri – la pasta: mezze penne  che, grazie alla superficie rigata  permettono un’aderenza maggiore del sugo e conferiscono corposità al piatto. Ho voluto dare una forma piuttosto simile ai vari elementi, per cui ho tagliato le zucchine e le foglie di radicchio in modo da non essere nè troppo grandi nè troppo piccoli, così  da facilitare l’afforchettamento collettivo dei vari pezzettoni, pasta compresa.
Una spolverata di parmigiano in superficie e una spruzzata di peperoncino hanno completato il piatto conferendogli un’aspetto quasi da gourmet. Tocco di classe: usare un tovagliolone del Primark con su scritto “Keep calm and get cooking” come base su cui poggiare il piatto.
E allora vidi che la carbonara di verdure era cosa buona e giusta. Poi arrivò anche la piena approvazione della mia amica (quella delle uova).



Annunci

Pubblicato da

Foodiana

Ho l'animo nomade, lo spirito mutevole, i piedi per terra, la testa per aria e le mani nel digital. {food lover, addicted to social media, art and travelling} Paris - Turin - Sicily

One thought on “Vegetable carbonara: the greener the better!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...